top of page




goya-header.png

Goya Teatro

corsi di recitazione

CHI SIAMO

Goya Teatro è un progetto formativo rivolto a chi vuole mettersi in gioco nella pratica del teatro, con curiosità, immaginazione, gioia, spirito d’avventura e professionalità ed è parte delle attività organizzate dalla compagnia teatrale I Franchi.

I nostri corsi di teatro sono adatti a chi si avvicina alla recitazione per la prima volta ma anche a chi ha già esperienza e desidera approfondire.

Lo scopo è quello aiutare gli allievi ad avere maggiore consapevolezza di sé, a superare blocchi e paure, a scoprire i propri punti di forza e a valorizzarli, a liberare il proprio potenziale creativo e immaginativo.

Si lavorerà sul corpo, la voce, l’improvvisazione, la relazione con un partner di scena e con il gruppo, lo sviluppo della creatività, l’analisi del testo e la costruzione del personaggio.

Goya è una parola Urdu che indica uno stato trascinante di sospensione dell’incredulità, un come se che sembra vero, come nelle migliori narrazioni, come quando si recita.

“Goya è il regno della finzione, di storie incredibili che ti fanno dimenticare cosa stai facendo e dove ti trovi: storie che mettono le ali ai piedi e ti fanno volare in alto, fra montagne di cui non conoscevi l’esistenza, o attraversare oceani, anche se non sai portare la barca a vela”. (Ella Frances Sanders, "Lost in translation")

Ecco, ci piacerebbe che un laboratorio teatrale aiutasse a fare questo, a creare le condizioni per mettersi le ali ai piedi e volare dove si vuole, che si vada oltre le montagne oppure al di là del mare.

iStock-158987240_edited_edited.jpg
Home: Info
Home: Programmi

CORSI

TEATRO E NARRAZIONE
scorci sulla città

 

 

OBIETTIVI:

Il corso si propone di avvicinare gli allievi alla recitazione attraverso un percorso laboratoriale che li vedrà impegnati non solo come interpreti ma anche come creatori.

Le lezioni avranno un approccio ludico e saranno volte ad acquisire la consapevolezza dei propri strumenti espressivi (corpo, voce, ascolto, presenza scenica, immaginazione) attraverso esercizi e giochi teatrali. Ogni allievo avrà poi modo di fare un percorso su di sé e sulle proprie potenzialità attraverso la costruzione di una breve narrazione teatrale.

l racconto orale è uno strumento ancora oggi molto potente. Narrare significa condividere, mettersi in relazione.  Raccontare in teatro è un modo per restituire al racconto un rapporto con una comunità, che si tratti di storie di tradizione orale, racconti letterari o storie di vita.

La narrazione orale è un’abilità che, in fondo, tutti possediamo e di cui abbiamo esperienza nella vita quotidiana. Ma come si fa a rendere interessante una storia? A dare vita a luoghi, personaggi e atmosfere diverse? Come trascinare chi ascolta in un’emozione personale? Come si può far immaginare gli altri immaginando noi per primi?

Il corso si propone di fornire strumenti e tecniche teatrali specifiche per dare corpo e vita ad un racconto sulla scena. Si tratta di un teatro che mette al centro l’attore e le sue capacità mimiche, immaginative, evocative, quindi è un’occasione per approfondire tutto ciò che è necessario ad un attore solo in scena per mantenere viva l’attenzione del pubblico: la creazione delle immagini, la variazione dei ritmi, l’uso della parola e del gesto. 

Il laboratorio avrà come tema la città e ciò che della città vorremo raccontare.

Sono previsti approfondimenti mensili a partire da gennaio che avranno lo scopo di offrire agli allievi sguardi diversi sul mondo del racconto e dell’oralità sia dal punto di vista teatrale che attraverso altri campi di indagine.

 

Sono previsti la preparazione e l’allestimento di una messinscena finale.

 

scorci sulla città_edited.jpg

Livello: base

DURATA: novembre 2023 –  giugno 2024 (80 ore)

FREQUENZA: giovedì dalle 20.30 alle 22.30 + un sabato o una domenica al mese a partire da gennaio.

LEZIONE PROVA: 26 ottobre

INIZIO: 16 novembre

SEDE: Spazio Polline - mezzanino della stazione ferroviaria di Villapizzone

 

Costo: 580 rata unica / due rate 320 cad + tessera associativa 12 euro.

PROMO PORTA UN AMICO 15% per entrambi gli iscritti

PROMO PREISCRIZIONE 10% se ti iscrivi entro il 1 novembre ottobre

 

Le attività sono riservate ai nostri soci, per tutti è possibile associarsi.

 

Docente: Giulia Angeloni

_MGT1773.jpg

Giulia Angeloni

attrice

Si diploma come attrice nel 2012, presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano

 

Nel suo percorso ha l’occasione di studiare, tra gli altri, con Maurizio Schmidt, Maria Consagra, Massimo Navone, Marco Plini, Giuseppe Battiston, Laura Curino, Dario Fo, Veronica Cruciani, Cristina Pezzoli, Maria Aberg (Royal Shakespeare Company), Ascanio Celestini, Mimmo Cuticchio.

Nel 2013 è in scena con “Ifigenia in Aulide” per la regia di Marco Plini, produzione di ERT e con “Otello” diretto da Massimo Navone e prodotto dal Tieffe Menotti di Milano e dal centro teatrale MaMiMò di Reggio Emilia. Dal 2012 prende parte allo spettacolo “Mistero Buffo e altre storie” di Dario Fo, promosso e sostenuto dagli stessi autori..

 

Nel 2014  è autrice e interprete insieme a Flavia Ripa dello spettacolo di affabulazione e musica “Santi Balordi e Poveri Cristi”, nel 2016 scrive e interpreta  insieme a Sara Dho “Una notte assai lunga, indicibile – l’odissea delle donne”. Dal 2016 collabora con la compagnia Chronos 3 di Milano-  è nel cast de “Gl’innamorati” di Goldoni per regia di Vittorio Borsari e Valentina Malcotti e in “Decameron” con la regia di Manuel Renga, in qualità di attrice e autrice.

Nel 2018 prende parte al progetto “Per una crociata di pace” diretto da Mimmo Cuticchio  e partecipa allo spettacolo “Storie di bambole, repentite e sante”  presentato  a  Palermo in occasione del  festival “La Macchina dei Sogni” e alla successiva tappa del festival svoltasi a Roncisvalle contribuendo con il racconto teatrale “Hevala, storia di una ragazza curda”.

 

Nel 2021 è tra i fondatori della Compagnia I Franchi con cui produce lo spettacolo "Che si trovino male" di cui è autrice e interprete, con la regia di Francesca Cassottana.

flavia leone_edited.jpg

Flavia Leone

metodo feldenkrais

Si laurea in fisioterapia nel 2009, si specializza rieducazione posturale metodo Mézierès e si occupa di riabilitazione respiratoria e neuromitoria. Durante l'università entra in contatto con il metodo Feldenkrais ® e nel 2015 inizia la formazione a Roma presso l'associazione movimento apprendimento.

 
Attualmente è insegnante di lezioni di Conoscersi Attraverso il Movimento ® metodo Feldenkrais ®. Questo metodo è un processo di apprendimento basato sull'integrazione fra movimento, pensiero, sensazione e sentimento attraverso il quale è possibile riconoscere e quindi cambiare, comportamenti abituali responsabili di condizioni di dolore o tensione, andando così a migliorare ed ampliare le proprie capacità di movimento, sviluppando un più efficace ed efficiente modo di utilizzare se stessi. È utile quindi non solo a chi soffre di patologie specifiche, ma soprattutto a chi lavora col proprio corpo e vuole migliorare le proprie prestazioni.

Home: Membri del Team

INSEGNANTI

INFO & PRENOTAZIONI

corsi franchi 225.png
LOGO_ifranchi_6.png

Per saperne di più, per iscriverti ai nostri corsi non esitare a contattarci. Puoi chiamarci al telefono o semplicemente utilizzare il modulo contatti, ti risponderemo il prima possibile. 

Via Cadolini 34, Milano

+393334780645

I tuoi dati sono stati inviati con successo!

CONTATTI

Home: Contatti
bottom of page